Flash Assessment. EMC FlashSessments (it)

Este post también está disponible en Español

L’adozione della tecnologia Flash rappresenta un aspetto fondamentale sul futuro del Data Center, dal momento che la sua implementazione permette di aumentare la produttività (maggiori performance, migliore tempo di risposta) e l’efficienza (minori costi di power & cooling, minor consumo di spazio, ecc.).

Molte volte ci chiediamo se sia vantaggioso o meno implementare una soluzione All Flash.  Un FlashSessment è un processo, offerto come servizio gratuito, che serve a dimostrare i benefici e i valori di una architettura di tipo All Flash. Senza un FlashSessment, molte volte può essere difficile “quantificare” i vantaggi di questo tipo di soluzioni. Nel presente post, vedremo in dettaglio in cosa consiste un FlashSessment e quali sono le informazioni ottenute con questo tipo di studio.

Un FlashSessment, partendo dalla raccolta dei dati reali – as is – si propone di analizzare puntualmente 4 aree specifiche e di rappresentare i benefici di una soluzione All Flash rispetto ad una tradizionale:

Flash Assessment (FlashSessments) Impacts
Flash Assessment Impacts

Impatti sulle prestazioni (Performance impacts): questa parte dello studio servirà a dimostrare “numericamente” l’impatto in termini di prestazioni ottenibili migrando verso una soluzione All Flash. A seconda del tipo di applicazione, potranno essere più importanti gli iops, il bandwidth o il RT (Response Time); in ogni caso, sarà possibile valutare gli effetti sia su una sola componente che su tutte.

Impatti sulla operatività (Operationals impacts): si tratta di un’analisi comparative su consumo (power & cooling), occupazione di spazio, facilità d’uso, efficienza (riduzione dei dati dovuto alla compressione / dedup), ecc tra la soluzione tradizionale e la quella All Flash

Impatti sul business (Business Impacts): con impatti di business si fa riferimento a come la transizione verso uno storage All Flash contribuirà a migliorare le applicazioni e in alcuni casi, a cambiarle completamente. Questo aspetto è probabilmente l’aspetto più difficile della valutazione nel FlashSessment poiché richiede una conoscenza approfondita dell’ambiente applicativo e la stretta collaborazione del cliente stesso.

Immaginiamo ad un’applicazione mission critical come quella di fraud detection.  In questo caso, la quantità di operazioni (task) che lo storage è in grado di eseguire nella unità di tempo con lo scopo di individuare una possibile frode determina il “valore” della soluzione stessa. Grazie alla sua bassa latenza, un All Flash Array sarà in grado di individuare (o prevenire) una operazione di frode in molto meno tempo con importanti ritorni economici e di immagine.

Impatto finanziario (Financial Impacts): lo scopo di questa parte dello studio è confrontare i costi dell’architettura attuale con l’architettura proposta, tenendo conto di tutti i valori riguardanti l’acquisizione, la manutenzione e il funzionamento per costruire un TCO a più anni che giustifichi l’acquisto. Molte volte il TCO è l’unico elemento (o quantomeno uno dei principali) per valutare l’acquisto.

Come si fa un FlashSessment?

La prima cosa che è necessario fare è documentare nel modo più accurato possibile la situazione attuale (AS-IS) per consentire al processo di FlashSessment di ipotizzare quale sarà la soluzione All Flash target (TO-BE).

Infrastruttura corrente (AS-IS): Per quanto riguarda lo storage sarà utile ottenere dati prestazionali e di configurazione. Di solito è una buona idea raccogliere i dati di performance durante i periodi di maggiore attività del sistema, in quanto ciò contribuirà ad effettuare un miglior “sizing” della soluzione target. I dati di performance possono essere ottenuti direttamente dallo storage oppure dalle applicazioni. Le informazioni di configurazione sono il numero di porte FE, il numero e tipo di dischi, ecc.

Sulla base di queste informazioni il FlashSessment genererà una “baseline” o immagine della situazione attuale che servirà a confrontare l’AS-IS con la soluzione All Flash target.

Infrastruttura target (TO-BE): è il risultato della simulazione del sistema di destinazione in base ai parametri di capacità, prestazioni, configurazione, ecc desiderati o il sistema target che più si adatta a KPI predeterminati (preconfigured option)

Il FlashSessment consente di effettuare differenti tipi di simulazioni. Se si conosce già il tipo di sistema di destinazione che si desidera configurare come sistema target (ipotizziamo ad esempio di voler migrare l’ambiente corrente ad un VMAX AF) e si vuole sapere quali sarebbero i vantaggi in termini di impatto per le 4 aree di business menzionate prima, questo può essere fatto senza alcuna difficoltà. Un’altra possibilità invece è “lasciare” al processo di FlashSessment di suggerire il sistema target più appropriato (best fit option)

Esistono anche altre possibilità di simulazione; nel caso di un progetto di consolidamento di diversi storage in un singolo array All Flash, attraverso i FlashSessment è possibile modellare gli scenari to-be (N:1 option).

Il risultato del “modelling” è riportato in una serie di slide che illustrano le 4 aree di impatto del FlashSessment.

Vediamo alcuni di questi risultati partendo da un esempio concreto di un refresh tecnologico di un VMAX 40K con un VMAX All Flash.

In questo caso, sulla base dei dati dell’ambiente di partenza (AS-IS), il FlashSessment propone una soluzione VMAX 250F con 2 vBricks, con una capacità di 270TB (capacità effettiva dopo una DRR 2:1). Il FlashSessment ci dice che per il carico di lavoro che stiamo considerando si otterrà un RT (tempo di risposta) di 0.8ms una volta che i dati verranno migrati a VMAX 250F. Infine la soluzione occuperà 1Tile (una mattonella / 20RU) e avrà un consumo di 3.1 kW.

Flash Assessment Proposed Solution for current environment
Flash Assessment Proposed Solution for current environment

La seguente figura mostra una panoramica dei vantaggi ottenuti con la soluzione All Flash proposta.

Flash Assessment (FlashSessment) overview
Flash Assessment (FlashSessment) overview

Come potete vedere, dal punto di vista delle prestazioni, con il nuovo sistema otterremo una riduzione del tempo di risposta del 93%.  Inoltre, l’analisi ci dice che l’occupazione di spazio diminuirà del 91% e ci sarà un risparmio in power & cooling di circa 21 K euro all’anno.

Come facciamo a sapere questo? Da dove vengono questi numeri?

Come accennato all’inizio del post, questi numeri sono il risultato dell’analisi di una serie di dati di input a cui vengono applicati strumenti evoluti di simulazione che permettono di creare la configurazione finale in modo preciso.  Ad esempio, i due grafici seguenti mostrano i valori delle prestazioni e della configurazione dell’ambiente corrente così come elaborati dal FlashSessment.

Flash Assessment (FlashSessment) Performance
Flash Assessment Performance
Flash Assessment Current Environment
Flash Assessment Current Environment

Come slide finale, il FlashSessment fornirà la configurazione desiderata (TO-BE) presentando una serie di KPI che saranno estremamente utili per valutare la soluzione All Flash.

Flash Assessment KPIs
Flash Assessment KPIs
Per concludere:

Un FlashSessment è un processo di valutazione che serve a identificare ed illustrare i benefici di un’architettura di tipo All Flash. Senza un FlashSessment molte volte può essere difficile quantificare numericamente questi vantaggi e di conseguenza, perdere di vista i veri i vantaggi competitivi che si ottengono implementando queste soluzioni.

 


Per ulteriori informazioni:

Assess Your Flash Needs